Most popular

Strike Gold, one Million Reels BC, big Cash Win.No bonus code is needed.Whether you crave the evocative, fast-paced excitement of online slots, or the thrill of live casino rmc poker live 2017 and table games, Dream Vegas has it all.Players must use our link to be eligible for..
Read more
Il reddito complessivo include il reddito da abitazione principale e relative pertinenze?Casi diversi sono quelli dove lInps interviene quando il lavoratore è rimasto disoccupato, vediamo per quali indennità spetta il bonus e in che misura.Per quanto concerne la texas holdem poker hand calculator verifica della capienza, lAgenzia precisa..
Read more

Regione sicilia bonus scuola




regione sicilia bonus scuola

L'indicatore della situazione economica equivalente è determinato con le modalità previste dal.P.C.M.
Palermo Per le famiglie con disagio economico, in arrivo il contributo per lacquisto dei libri scolastici e le borse di studio a favore degli alunni della scuola primaria, secondaria di primo grado e secondaria di secondo grado per lanno scolastico 2017/2018.E' stato abolito infatti il buono scuola, per mancanza di fondi.Qualora il dichiarante non sia in possesso dellIsee dovrà inserire, nella domanda di partecipazione, il numero di protocollo e la data di presentazione Dsu; sarà cura degli Enti locali acquisire successivamente, tramite lInps, il documento definitivo.6 è così modificato: Le norme di cui al presente articolo entrano in vigore a decorrere dal, con esclusione delle disposizioni di cui alle gratta e vinci fight list lettere a) e b) del comma 2 che entreranno in vigore alla data del Nella fase transitoria l'Assessorato regionale dei beni.Per quanto riguarda i contributi per la spesa relativa allacquisto di libri di testo la richiesta, da presentare a scuola, non richiede in allegato alcuna documentazione relativa allacquisto dei libri di testo, ma le ricevute dovranno essere conservate dal richiedente e beneficiario in copia per.Quindi, i Comuni stessi si occuperanno di trasmettere alle istituzioni scolastiche primarie e secondarie di primo grado statali e paritarie, la documentazione ricevuta.La suddivisione del numero degli alunni dovrà essere effettuata in favore degli studenti che adempiono allobbligo scolastico a partire dagli alunni che frequentano la scuola secondaria di I grado e il primo e il secondo anno di scuola secondaria di II grado, e a seguire.Gli immobili, eventualmente già acquistati o da acquistare con tali fondi, restano comunque acquisiti al patrimonio della Regione siciliana e sono concessi in uso gratuito all'Unione Italiana Ciechi per le finalità connesse al funzionamento della stamperia regionale Braille.Nel caso di interventi in favore di portatori di handicap non tutelati da nucleo familiare i contributi sono erogati secondo le norme del codice civile.Il servizio di Sabrina Raccuglia.Lattestazione dovrà essere calcolata sulla base della dichiarazione dei redditi 2017, relativa al periodo di imposta 2016, rilasciata dal 15 gennaio scorso.Protestano i genitori degli studenti delle scuole paritarie siciliane, sperando in un rimborso da parte della Regione.
Gli interventi previsti dalla presente legge sono destinati alle famiglie, agli studenti e agli altri soggetti che esercitano la potestà parentale per figli a carico che frequentino scuole dell'infanzia, di base e secondarie.
E' fatto obbligo a chiunque spetti di osservarla e di farla osservare come legge della Regione.
Articolo 13 Ulteriori finanziamenti per le scuole materne ed elementari.
Programmazione erogazione dei contributi, vigilanza).
All'articolo 2, comma 2, della legge regionale,.L'Assessore regionale per i beni culturali ed ambientali e per la pubblica istruzione è autorizzato a concedere contributi alle istituzioni scolastiche statali di ogni ordine e grado della Sicilia per il pagamento della tassa rifiuti solidi urbani iscritta a ruolo fino all'anno 2000.Tra i compiti dell'Osservatorio regionale rientra il monitoraggio dell'offerta formativa fornita dalla scuola statale e paritaria.Sono esclusi dai benefici di cui al comma 1 gli alunni che usufruiscono di provvidenze regionali per la frequenza scolastica presso scuole paritarie.A decorrere dall'anno scolastico è erogato nei limiti dell'attuale stanziamento di bilancio a favore dei soggetti individuati dall'articolo 2 per la frequenza della prima, seconda e terza classe della scuola media inferiore, un contributo aggiuntivo pari al 30 per cento di quello spettante ai sensi.


Sitemap